Dolci, pungenti e versatili, ecco le glasse con ”Aceto Balsamico di Modena IGP”

Dalla televisione ai social media alla pubblicità, oggi i grandi chef entrano tutti i giorni in casa nostra portando ricette gourmet e piatti elegantemente decorati.

Così tutti ci siamo almeno una volta cimentati con quelle delicate salse che vanno sotto il nome di riduzioni, ma chi si è messo ai fornelli per provare a realizzarle sa che ci vuole tempo, pazienza, passione e competenza e che l’esito è spesso incerto.

La riduzione per eccellenza è sicuramente quella di Aceto Balsamico di Modena, dal profumo intenso e dal sapore deciso e pungente.

La si può fare in casa bollendo l’Aceto Balsamico di Modena per lungo tempo e aggiungendo diversi ingredienti a seconda delle ricette, ma i produttori di Aceto Balsamico di Modena hanno pensato a chi, come la maggior parte di noi, ha pochi momenti da dedicare alla cucina ma vuole stupire i suoi ospiti. E così sono nate le glasse e la verità è che piacciono proprio a tutti e sono best sellers sugli scaffali dei supermercati.

Qualche suggerimento per il loro utilizzo arriva dai nostri chef che propongono primi, secondi, contorni e anche dolci, naturalmente con le glasse Fini, come ad esempio il Cajun di gamberi all’italiana → ricetta qui , la Lonza di Maiale con Bacon →ricetta qui e il Clafoutis alle Fragole → ricetta qui

Anche i più influenti foodblogger del momento hanno utilizzato le nostre glasse! 

Un post condiviso da Cotto al Dente (@cottoaldente) in data:

Per rimanere sempre aggiornati sulle migliori ricette e per conoscere i segreti di tutti i nostri prodotti seguiteci sui social →



Show Buttons
Hide Buttons